la terrazza del chiostro
  • LO CHEF...
    Le Terrazze Del Chiostro Lo Chef Classe 1991, Alessandro Rossi è uno chef che, nonostante la giovane età, può già vantare una carriera di successo. Dopo gli studi all’alberghiero di Chianciano Terme (Si), compie importanti esperienze professionali a Firenze con Filippo Germasi, con Dal Degan, e con Stefano Ciavatti di Da Fino. All’inizio del 2015 torna a Firenze, alla Leggenda dei Frati, come socio di Filippo Saporito prima a S.Giovanni d’Asso e poi nella prestigiosa location di Villa Bardini, nel centro di Firenze. Un anno e mezzo fondamentale per la crescita di Alessandro che assimila e si affranca dalla lezione dei suoi maestri costruendo un percorso proprio improntato sulla tradizione, con influenze classiche e forti venature creative, concentrato sulla ricerca di forme e consistenze e materie prime eccelse. Con l’arrivo della prima stella Michelin, a novembre 2016, lo chef, attratto dal corteggiamento di Maurizio Abbate che gli propone di guidare la cucina della Terrazza del Chiostro, decide di intraprendere questa nuova ambiziosa avventura. Il menu approntato, che coniuga territorio e debordante fantasia, scevra dalle mode, propone tre degustazione oltre alla carta: Il Cacio di Pienza, 4 portate a base di formaggi a 50 euro; il 100% Toscano con 6 portate a 75 euro; lo Chef’s Table con 9 portate a mano libera a 125 euro.

La Terrazza Del Chiostro

Pienza

 

             

  • LO CHEF...
    Le Terrazze Del Chiostro Lo Chef Classe 1991, Alessandro Rossi è uno chef che, nonostante la giovane età, può già vantare una carriera di successo. Dopo gli studi all’alberghiero di Chianciano Terme (Si), compie importanti esperienze professionali a Firenze con Filippo Germasi, con Dal Degan, e con Stefano Ciavatti di Da Fino. All’inizio del 2015 torna a Firenze, alla Leggenda dei Frati, come socio di Filippo Saporito prima a S.Giovanni d’Asso e poi nella prestigiosa location di Villa Bardini, nel centro di Firenze. Un anno e mezzo fondamentale per la crescita di Alessandro che assimila e si affranca dalla lezione dei suoi maestri costruendo un percorso proprio improntato sulla tradizione, con influenze classiche e forti venature creative, concentrato sulla ricerca di forme e consistenze e materie prime eccelse. Con l’arrivo della prima stella Michelin, a novembre 2016, lo chef, attratto dal corteggiamento di Maurizio Abbate che gli propone di guidare la cucina della Terrazza del Chiostro, decide di intraprendere questa nuova ambiziosa avventura. Il menu approntato, che coniuga territorio e debordante fantasia, scevra dalle mode, propone tre degustazione oltre alla carta: Il Cacio di Pienza, 4 portate a base di formaggi a 50 euro; il 100% Toscano con 6 portate a 75 euro; lo Chef’s Table con 9 portate a mano libera a 125 euro.
  • LO CHEF...
    Le Terrazze Del Chiostro Lo Chef Classe 1991, Alessandro Rossi è uno chef che, nonostante la giovane età, può già vantare una carriera di successo. Dopo gli studi all’alberghiero di Chianciano Terme (Si), compie importanti esperienze professionali a Firenze con Filippo Germasi, con Dal Degan, e con Stefano Ciavatti di Da Fino. All’inizio del 2015 torna a Firenze, alla Leggenda dei Frati, come socio di Filippo Saporito prima a S.Giovanni d’Asso e poi nella prestigiosa location di Villa Bardini, nel centro di Firenze. Un anno e mezzo fondamentale per la crescita di Alessandro che assimila e si affranca dalla lezione dei suoi maestri costruendo un percorso proprio improntato sulla tradizione, con influenze classiche e forti venature creative, concentrato sulla ricerca di forme e consistenze e materie prime eccelse. Con l’arrivo della prima stella Michelin, a novembre 2016, lo chef, attratto dal corteggiamento di Maurizio Abbate che gli propone di guidare la cucina della Terrazza del Chiostro, decide di intraprendere questa nuova ambiziosa avventura. Il menu approntato, che coniuga territorio e debordante fantasia, scevra dalle mode, propone tre degustazione oltre alla carta: Il Cacio di Pienza, 4 portate a base di formaggi a 50 euro; il 100% Toscano con 6 portate a 75 euro; lo Chef’s Table con 9 portate a mano libera a 125 euro.
  • LO CHEF...
    Le Terrazze Del Chiostro Lo Chef Classe 1991, Alessandro Rossi è uno chef che, nonostante la giovane età, può già vantare una carriera di successo. Dopo gli studi all’alberghiero di Chianciano Terme (Si), compie importanti esperienze professionali a Firenze con Filippo Germasi, con Dal Degan, e con Stefano Ciavatti di Da Fino. All’inizio del 2015 torna a Firenze, alla Leggenda dei Frati, come socio di Filippo Saporito prima a S.Giovanni d’Asso e poi nella prestigiosa location di Villa Bardini, nel centro di Firenze. Un anno e mezzo fondamentale per la crescita di Alessandro che assimila e si affranca dalla lezione dei suoi maestri costruendo un percorso proprio improntato sulla tradizione, con influenze classiche e forti venature creative, concentrato sulla ricerca di forme e consistenze e materie prime eccelse. Con l’arrivo della prima stella Michelin, a novembre 2016, lo chef, attratto dal corteggiamento di Maurizio Abbate che gli propone di guidare la cucina della Terrazza del Chiostro, decide di intraprendere questa nuova ambiziosa avventura. Il menu approntato, che coniuga territorio e debordante fantasia, scevra dalle mode, propone tre degustazione oltre alla carta: Il Cacio di Pienza, 4 portate a base di formaggi a 50 euro; il 100% Toscano con 6 portate a 75 euro; lo Chef’s Table con 9 portate a mano libera a 125 euro.
  • LO CHEF...
    Le Terrazze Del Chiostro Lo Chef Classe 1991, Alessandro Rossi è uno chef che, nonostante la giovane età, può già vantare una carriera di successo. Dopo gli studi all’alberghiero di Chianciano Terme (Si), compie importanti esperienze professionali a Firenze con Filippo Germasi, con Dal Degan, e con Stefano Ciavatti di Da Fino. All’inizio del 2015 torna a Firenze, alla Leggenda dei Frati, come socio di Filippo Saporito prima a S.Giovanni d’Asso e poi nella prestigiosa location di Villa Bardini, nel centro di Firenze. Un anno e mezzo fondamentale per la crescita di Alessandro che assimila e si affranca dalla lezione dei suoi maestri costruendo un percorso proprio improntato sulla tradizione, con influenze classiche e forti venature creative, concentrato sulla ricerca di forme e consistenze e materie prime eccelse. Con l’arrivo della prima stella Michelin, a novembre 2016, lo chef, attratto dal corteggiamento di Maurizio Abbate che gli propone di guidare la cucina della Terrazza del Chiostro, decide di intraprendere questa nuova ambiziosa avventura. Il menu approntato, che coniuga territorio e debordante fantasia, scevra dalle mode, propone tre degustazione oltre alla carta: Il Cacio di Pienza, 4 portate a base di formaggi a 50 euro; il 100% Toscano con 6 portate a 75 euro; lo Chef’s Table con 9 portate a mano libera a 125 euro.